Formazione in Gestalt e supervisione

< INDIETRO

L'ARTE DI VIVERE: LA MEDIAZIONE ARTISTICA NELLA GESTALT

18-19 SETTEMBRE 2020

Le tecniche artistiche hanno una caratteristica significativa, implicano la costruzione di un oggetto che rimane nel tempo e che è visibile a noi stessi e agli altri, qualcosa che resta e che ha valenza di espressione e comunicazione. Stare nel processo di creazione permette di entrare in contatto con interruzioni e risorse e di diventarne consapevoli sia a livello personale che di gruppo. Ciò che facciamo e sentiamo in questa esperienza ha a che fare con ciò che facciamo e sentiamo nella nostra vita. Siamo noi. In questo ciclo di seminari esploreremo i diversi modi in cui gli strumenti creativi possono sostenere la propria crescita personale o essere utilizzati nella pratica professionale.

PROGRAMMA:
LE NOSTRE RADICI 18-19 settembre2020
Nella nostra società dove spesso ci si sente soli perché manca quella rete di collegamento che nel passato era un sostegno nelle varie fasi di vita, è più che mai importante andare a tessere dei fili di collegamento con chi ci ha preceduto, perché ognuno di noi è un filo di quella grande tela che di generazione in generazione è stata tessuta da chi ci ha preceduto. Noi siamo il frutto della nostra storia: abbiamo ricevuto dai nostri genitori, dai nonni, dagli insegnanti, dalle persone che sono state per noi significative un patrimonio, una ricchezza che a volte non riusciamo a riconoscere. Durante il seminario, attraverso la mediazione artistica, potrete rappresentare le vostre radici, mettere a fuoco i valori, le risorse, i talenti che avete ricevuto, andando a ricomporre come in un "puzzle" i vari tasselli della vita della vostra famiglia.
LUTTO E SEPARAZIONE: DALLA SOFFERENZA ALLA CRESCITA 13-14 novembre
La nostra vita è piena di addii, separazioni, perdite che ci fanno soffrire per il vuoto che ci lasciano, ma che ci permettono anche di aprirci a nuove esperienze. Possiamo scegliere ogni volta come affrontare la separazione, se la rifiutiamo e restiamo attaccati al passato rischiamo di lottare inutilmente perdendo molta della nostra vitalità, se invece decidiamo di viverla fino in fondo, potremo scoprire che può diventare l’occasione per dare una nuova direzione alla nostra vita. Ogni separazione ci porta quindi a vivere una doppia esperienza, lasciare andare il passato per accogliere il nuovo. Durante il seminario, attraverso la mediazione artistica, potrete esprimere e dare forma a quelle emozioni che sono spesso difficili da esprimere con le parole e che spesso oggi non trovano un luogo e un tempo per poter essere condivise. L'espressione e la condivisione aiutano a uscire dalla solitudine vissuta nei momenti difficili della perdita e aiutano ad elaborarla.

LA VERGOGNA 15-16 gennaio 2021
Quando ci sentiamo esposti allo sguardo dell’altro, visti nell’intimità del nostro sé reso improvvisamente evidente, allora facciamo esperienza della vergogna, una delle emozioni più comuni e più difficili da esprimere. Spesso l’ansia, la paura, il senso di impotenza, la chiusura sono collegati in qualche misura all’esperienza della vergogna. Il timore di fare brutta figura, di perdere la faccia sono espressioni che riportano in maniera esplicita a questa emozione. Non si può parlare della vergogna senza parlare del corpo: esso infatti è chiamato in causa in modo particolare da questa emozione diventandone il supporto espressivo. Durante il seminario esploreremo gli aspetti corporei della vergogna e le sue diverse manifestazioni quali posture, gesti, rossori, mimiche facciali, retroflessioni. Nel contesto accogliente del gruppo avremo modo di sostenere la consapevolezza e l’espressione di questi vissuti, spesso profondamente radicati nella nostra storia e scopriremo la funzione regolatrice della vergogna nelle relazioni.

DANZARE LE FIABE 12-13 marzo 2021
Le fiabe esprimono con un linguaggio semplice i processi della nostra psiche; esse contengono dei simboli, degli archetipi che rivelano una sapienza antica utile agli uomini di ogni tempo. I vari personaggi che incontriamo, la strega cattiva, il lupo, il drago, il re, la principessa, il principe azzurro rappresentano parti di noi; le avventure che essi vivono, gli ostacoli, le prove da superare sono la rappresentazione dei passaggi importanti della nostra vita e del nostro percorso di crescita . Durante il seminario le tematiche delle fiabe saranno esplorate attraverso la mediazione artistica e le danze in cerchio. Identificandovi con i vari personaggi potrete incontrare parti di voi a volte ancora poco conosciute o totalmente inesplorate; potrete mettere a fuoco quelli che sono gli ostacoli che in questo momento rendono difficile il raggiungimento dei vostri obiettivi e imparare a dare spazio alla vostra intuizione e creatività.

Conduce : 
Carla Valente, Gestalt Counselor, direttrice della Scuola Gestalt Counseling ad Orientamento Artistico di Torino.

Contributo per il corso intero € 840 – per gli associati € 760 (singolo seminario 235- 220 per gli associati). (La tessera associativa 2020 ha un costo di € 40 e consente ai soci di usufruire dei servizi gratuiti messi a disposizione dal centro e da diritto ad uno sconto su tutte le attività con contributo). L’iscrizione al primo seminario è di 225 euro, 200 per gli associati. Il rimanente costo viene poi suddiviso in 10 rate da 100 euro.

Per Informazioni : centrogestaltudine@gmail.com - 347.9722389
Iscrizioni entro il 5 settembre 2020

2310627054.jpg

Richiedi maggiori informazioni


Sede dell'attività